Tour gastronomico della Costiera Amalfitana

  • Tour gastronomico della Costiera Amalfitana - 1
  • Tour gastronomico della Costiera Amalfitana - 2
  • Tour gastronomico della Costiera Amalfitana - 3
Nessuno può mai affermare di aver vissuto (e non semplicemente visitato) un luogo se non si è lasciato coccolare dalla sua tradizione culinaria: si sa, infatti, che la cucina è l’anima di una località! Questa affermazione suona ancora più vera per la magica Costiera Amalfitana, dove non solo la cucina locale utilizza materie prime rigorosamente “made in Amalfi Coast”, ma addirittura queste ultime e i piatti con essa realizzati sembrano riproporre i colori tipici del posto. Non ci credete? Seguiteci nel nostro viaggio gastronomico e sarete d’accordo con noi!
Qual è uno dei primi colori a cui collegate la meravigliosa Costiera Amalfitana? Ovvio, l’azzurro, quello del mare cristallino e del cielo quasi sempre terso e limpido. Lo stesso colore si ritrova in uno dei pesci tipici di un paese della costiera: le alici di Cetara, famose in tutto il mondo per il loro genuino sapore e la loro morbidezza. I pescatori del piccolo borgo di Cetara sottopongono questo pesce azzurro ad una particolare lavorazione: puliscono le alici, le mettono sotto sale e aromi, le pressano con pesi diversi fino ad ottenere un liquido che viene poi esposto al sole ed infine imbottigliato. E’ stata fatta così un’ altra prelibatezza, la cosiddetta “Colatura di alici di Cetara” che è alla base di un piatto tipico della Costiera Amalfitana: gli spaghetti alla colatura di alici di Cetara. Ovviamente, la pasta utilizzata sarà rigorosamente quella di Gragnano, un paese montano vicino Amalfi famoso per i suoi pastifici. Legati al mare sono anche gli imperdibili “scialatielli allo scoglio o scialatielli alla Costiera Amalfitana ”: in questo piatto certamente non troverete il colore del mare, ma, fidatevi, ne sentirete in bocca il sapore grazie alle vongole veraci e agli altri frutti di mare utilizzati come ingredienti. Anche qui la pasta usata gioca un ruolo fondamentale: gli scialatielli (un tipo di pasta tipicamente amalfitano fatto a mano con farina olio e latte) devono essere rigorosamente freschi e non secchi! Troverete in vendita nei negozi gli scialatielli secchi, ma nei migliori ristoranti per il vostro primo allo scoglio vengono usati solo quelli freschi. Il mare regna sovrano anche in una pietanza tipica di Praiano: totani di Praiano con patate, una delizia da assaggiare nelle migliori trattorie di questo piccolo borgo.
Qual è il secondo colore a cui abbinate la Costiera Amalfitana? Certamente il giallo, sia quello della luce del Sole che sempre illumina questa terra sia quello dei famosissimi limoni dalla caratteristica forma detta “sfusata”, tipici proprio d’Amalfi; infatti i limoni e quindi il colore giallo letteralmente riempiono i giardini privati e i terrazzamenti strappati alla roccia delle montagne dai coltivatori locali oppure adornano le ceramiche e i souvenirs locali. Ritroverete il colore giallo e il sapore di questo agrume sia in alcune bevande tipiche di Amalfi (la granita, la limonata e il famosissimo limoncello) sia in alcuni dolci (l’imperdibile “delizia al limone”, “la caprese al limone”, il “babà al limone”, il “sorbetto al limone” ) sia in alcune pietanze (“ risotto al limone”, “ravioli con la scorza di limone grattuggiata”, “mozzarella arrostata e servita fra due foglie di limone” ecc). Oltre al giallo dei limoni, penserete sicuramente pure all’arancione/rosso, quello dei romantici tramonti e quello delle arance. Altro colore, altre prelibatezze: il gambero rosso di Praiano, la pizza, la torta di cioccolato e mandarini sciroppati di una famosa pasticceria di Positano.
Quale altro colore vi ricorda la Costiera Amalfitana? Il verde, quello dei Monti Lattari, altra grande ricchezza di questa fantastica terra; qui infatti allevamenti di capre e mucche regalano ai maestri caseari locali latte genuino con cui dare vita a formaggi apprezzati in tutto il mondo: il “fiordilatte di Agerola”, “il provolone del monaco”, vari formaggi caprini e la squisita “ricotta di Tramonti”, che è alla base di un’altra imperdibile pietanza, i cosiddetti “ndunderi di Minori”, una sorta di gnocchi di ricotti conditi con salsa al pomodoro. La ricotta è la regina pure di una torta tipica della costiera, la torta ricotta e pera. Il colore verde non può non ricordare pure i vigneti e gli uliveti secolari visibili in ogni parte della terra d’Amalfi; ed ecco a voi quindi altri prodotti tipici: l’olio extra-vergine di oliva e vini DOC prodotti in antichi frantoi o cantine da famiglie che hanno fatto dell’olio o del vino più di un semplice mestiere.
Un po’ fuori dal coro è un piatto bizzarro di Minori: melanzane e cioccolata; solo i più coraggiosi avranno la fortuna di gustare questa delizia!
Se volete vivere la Costiera Amalfitana, prenotate un tour gastronomico con Naples Tour Service. Vi basterà comunicare quali sapori della Costa d’Amalfi vi gustano di più e Naples Tour Service organizzerà un tour di un giorno su misura per voi alla scoperta delle bellezze e delle prelibatezze di una terra meravigliosa.


Filtra per Porto di partenza Escursioni dal Porto di Napoli Escursioni dal Porto di Salerno
Filtra per categoria Escursioni dai porti Servizio Tour privati Tour giornaliero da Napoli Tour giornaliero da Roma Tour a piedi

Condividi questa pagina!

Scrivi una recensione!

Pessimo
Buono

Modulo richiesta informazioni


Telefono

+39 348 5262862

Address

via Livio Andronico, Area 24
80122 – Naples
Italy